Benessere animale: etichetta europea

ESQ - Your Certification Partner > Senza categoria > Benessere animale: etichetta europea

benessere animale

Nella cultura europea, il benessere animale è una questione che merita rispetto ed importanza. A questo tipo di sensibilità i governi nazionali ed internazionali rispondono in modo sempre più puntuale grazie all’emanazione di linee guida.

Le linee guida fanno riferimento a vari elementi, come la nutrizione adeguata, un ambiente fisico idoneo, diagnosi cura e prevenzione delle malattie, libertà di manifestare le proprie caratteristiche comportamentali, la libertà di manifestare paura e disagio.

Il Ministero della salute, quindi, mette in atto una serie di metodi con lo scopo di ridurre il dolore ed il disagio degli animali per migliorarne il benessere e, di conseguenza, ridurre i rischi per gli uomini.

Cosa prevede l’Europa per il benessere animale?

L’Unione Europea non è rimasta indifferente a questi bisogni, anzi ha definito una serie di norme che vogliono proteggere gli animali negli allevamenti. A queste, poi, sono state aggiunte delle indicazioni specifiche per alcune categorie di animali come i vitelli, i suini e le galline.

E’ chiaro, quindi, che per l’Europa il benessere animale è una priorità che deve essere rispettata per un’adeguata sicurezza alimentare. Proprio per raggiungere quest’obiettivo sono stati messi in atto anche dei finanziamenti appositi che vanno a sostenere metodi di allevamento migliori, focalizzati principalmente all’aperto.

Cosa prevede la normativa nazionale?

Le norme europee hanno posto l’attenzione sugli allevamenti intensivi e sulla grande distribuzione organizzata perchè attraverso questi canali si continuerà a rispondere alla domanda di carne da parte dei consumatori.

In Italia le indicazioni europee vengono applicate grazie all’emanazione, da parte del Ministero della Salute, del Piano Nazionale per il benessere animale. Tale piano prevede l’individuazione di criteri per un adeguato trattamento degli animali da allevamento. Un’attenzione particolare è riservata ai bovini che devono essere, se possibile, allevati all’aperto “a pascolo zero”. Recentemente, il Centro ha avviato la pratica per introdurre delle linee guida specifiche anche per i suini, a seguito di un audit della Commissione Europea che, nel 2017, ha osservato alcune criticità specifiche in Italia.

allevamento suini

Le normative sul benessere animale sono, come si può notare, numerose perchè l’attenzione dei consumatori è elevata.

Noi di ESQCERT siamo attenti a tutte le tematiche della qualità alimentare, comprese quelle del benessere animale.

Contattaci per avere maggiori info.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.